L’incantesimo dell’ossessione

di Anna Fraddosio Commenta

A volte non è amore è solo ossessione, a volte è solo un capriccio che non riusciamo a smettere di volere, quindi ci disperiamo, o facciamo disperare gli altri per quello che noi desideriamo ma che sappiamo inconsapevolmente o consapevolmente che è sbagliato. Quello che bisogna fare è smettere e pensare ad altro, ma a volte non si è così forte da lasciar perdere l’ossessione quindi ci viene in contro la magia.

Quello che vedremo oggi è un incantesimo per annullare questa ossessione, che sia nostra o di un altro.

Ciò che ci occorre:

Testimone (capelli, unghie, foto, peli, saliva, un pezzo di indumento, qualunque cosa di personale della vittima o di voi stessi)
Carta
Penna o matita
Cinque candele rosse
Un piatto a prova di calore o il vostro calderone

Come si dovrà procedere:

Su un pezzo di carta scrivete le ragioni per il quale volete rompere il legame o l’ossessione che non desiderate più avere. Descrivete tutto nel dettaglio, motivi ed emozioni che non volete più provare o che non volete che la persone che vi ossessiona provi.
Poi prendete il testimone e mettetelo al centro del foglio e piegate il tutto per tre volte, di seguito mettete il calderone al centro, ponete il foglio piegato con il testimoni, posizionate le cinque candele rosse in cerchio, accendete il foglio e dite:

“Possa l’ossessione andare via da me/te.
Il mio/tuo desiderio per me/te è dolente
e con questo fuoco io brucio questo ardente desiderio
chiudi dietro di me/te la porta sacra dell’amore e della passione”

Le parole potete anche cambiare, l’importante è metterci intensità e convinzione mentre si professano tali parole. Una volta dette per un po’ di volte la formula “magica” ed il foglio sarà bruciato completamente, soffiate sulle candele in modo tale che l’incantesimo sia attivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>