Incatesimo di rottura di una coppia

di Anna Fraddosio Commenta

Proseguendo con le fatture d’amore oggi vi scriverò un incantesimo per distruggere una coppia, ovviamente è bene sottolineare che questo tipo di magia può ripercuotersi su di voi, quindi mi raccomando prima di fare questi tipi di incantesimi pensateci bene e ricordate la legge del tre.

Occorrente

Altare
Incensiere
Incenso di collera (un incenso dedicato a Marte)
Athame
Carboncini
Fiammiferi
Acqua stagnante
Penna dell’arte (quella che usate solitamente per scrivere il libro delle ombre)
Inchiostro
Due fotografie (delle persone che volete dividere)
Bacchetta
Colla
Zolfo
Gomma Assafetida

Procedimento

Nell’ora decima di un sabato con Luna Calante, preparate l’altare disponendo tutto l’occorrente sopra elencato, ed aprite il cerchio, mettete poi le fotografie delle persone che volete dividere al centro dell’altare sul vostro pentacolo disegnato. Fatto ciò rivolgetevi verso Nord ed invocate Cernunno ed Ecate esponete il vostro intento, il perché lo state facendo e chiedete il loro appoggio, dopodiché spargete l’incenso della collera sulle foto, e bagnatele per tre volte con l’acqua stagnante dicendo:

“ Creature di carta, io vi nomino,
voi siete (nomi)”.

Con la bacchetta alitate la vita e scrivete nell’aria per tre volte i nomi delle vittime, nominandoli ad alta voce, mentre lo fate visualizzate che i nomi nell’aria si carichino d’azzurro. Prendete poi le foto e fate un giro partendo da Nord fermandovi ad ogni direzione Est, Sud, Ovest, pronunciando ogni volta i nomi delle vittime terminando a Nord. Incollate le fotografie dorso contro dorso, dirigetevi a Sud e guardando verso Nord mettete un po’ di zolfo e gomma assafetida nell’incensiere con i carboncini accesi ed esponete la mano destra sopra le foto, cosi preparate al fumo d’incenso pigiando su di esse l’athame con la sinistra visualizzate che scaturisca da esso un fuoco fulminante che colpisca e dite:

“Sognitor! Usor! Dilapidor! Detentor! Concisor!
Devorator! Seductor et Seminator!
Tu che semini discordia dove sei?
Tu che infondi l’odio e propaghi inimicizie
Io… Ti dirgo, Ti evoco. Ti costringo.
Per la tenebrosa ed i suo bicorne Consorte
Come la faccia dell’una immagine
è posta al contrario dell’altra
cosi la faccia di (…) sia contraria
a quella di (…)”

Alla fine seppellite le fotografie sottoterra per 24 ore, dissotterratele poi la notte dopo cantando dolcemente queste parole:

“Sognitor! Usor! Dilapidor!
Detentor! Concisor! Devorator!
Seductor et Seminator!
Tu che semini la discordia dove sei?
Odio e propaghi inimicizie
io ti dirigo, ti evoco, e ti costringo
per la Tenebrosa e il suo bicorne Consorte Vai!
Compi quel che Ti è comandato!”

Sigillate con le parole “Cosi sia” e la triplice croce tracciata con la mano sinistra. Nascondete quindi le foto in casa delle vittime o sotto la soglia della loro casa o nella loro proprietà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>