Una richiesta di aiuto per ottenere fortuna

di Anna Fraddosio Commenta

A volte il solo pensiero positivo non basta. Ci sono periodi che nonostante l’ottimismo le cose ci vanno male comunque e sembra che l’Universo cospiri contro di noi. Non possiamo fare altro che sperare e attendere che le cose vadano per il meglio e che la ruota della fortuna punti nuovamente su di no, o possiamo farci aiutare dagli spiriti elementali; spiriti che governano gli elementi e possono darci una piccola mano.

Per fare ciò basterà fare un semplice incantesimo, richiamare la loro attenzione affinché, valutando il nostro grado di disperazione, possono venirci in contro e darci un aiuto significativo.

Quello che ci occorre per l’incantesimo:

3 candele verdi
Il vostro incenso preferito legato alla fortuna (meglio che l’incenso sia legato all’elemento Terra)

 

Come si dovrà procedere per l’incantesimo è davvero altrettanto semplice. L’incantesimo dovrà essere eseguito un Giovedì, nell’ora di Giove, con la Luna in fase Crescente o piena. E’ importante che l’energia dei pianeti siano in accordo con il vostro incantesimo in modo tale da ottenere più successo e riuscita dello stesso.

Preparate il luogo, fate in modo che nessuno vi disturbi. Preparate quel poco che vi occorre per il rituale. Dovete essere convinti e certi della riuscita dell’incantesimo, un qualche tentennamento potrebbe portarlo a fallimento.

Ora accendete le tre candele e l’incenso ed evocate gli spiriti elementali della Terra:

“Dalle Torri del Nord io invoco ed evoco gli spiriti della Terra,
vi prego ascoltate il mio richiamo.
In questo periodo dove la fortuna non mi assiste
io vi chiamo per vegliare su di me, proteggermi, assistermi ed ottenere il mio giusto successo.
Oh Spiriti della Terra a voi offro queste candele e questo incenso,
a voi mi affido accogliete la mia richiesta di aiuto.
Così Sia!!”

Ripetete tali parole fino a quando nella vostra mente affiori la certezza che gli spiriti vi abbiano ascoltato e accolto la vostra richiesta. Dopodiché lasciate che le candele e l’incenso si consumi; i resti poi andranno sotterrati quindi donati alla terra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>