Trasferire un problema di salute in un cristallo

di Anna Fraddosio Commenta

Esiste nella magia Yoruba un incantesimo dove è possibile trasferire un problema di salute in una bambolina fatta a somiglianza della persona malata; la classica bambolina Vooddo. Esiste poi una versione semplificata dove invece di utilizzare la bambolina si usa un cristallo, il cristallo quindi racchiuderà la malattia eliminandola dal corpo fisico malato.

trasferire-malattia-cristallo
Ciò che occorre:
Cristallo
Incenso purificatore

Come procedere:

Prima di iniziare con il rituale in se bisogna scaricare completamente il cristallo mettendolo per 7 giorni nella terra o nel sale (dipende dal cristallo) e programmare il cristallo in modo da essere un catalizzatore della malattia.
Preparato il cristallo, bisogna creare il cerchio protettivo facendo sdraiare la persona da curare all’interno, accendere l’incenso, soffiare un po’ di fumo dell’incenso sulla persona da curare e stabilire qual è l’area del corpo che è all’origine del problema.
Prendere il cristallo , tenerlo tra le mani e cercare di rilassarsi fino ad entrare in uno stato profondo meditativo, chiedere agli spiriti elementali di mostrarci la parte malata, (potremmo vederla come un vortice di un particolare colore.

Individuata la parte poggiare il cristallo sulla parte malata , mettere le mani al di sopra della pietra (non devono toccarla) tenendo il dito medio ed il pollice rivolti verso il basso ed incantare:

guarigione attiva
guarigione trovata
guarigione iniziata
guarigione cresci
guarigione arriva
guarigione ottenuta

Continuare ad incantare fino a quando non si sente l’energia negativa del paziente estratta. Un intensificazione del dolore o una crescita dell’ombra indicherà il momento in cui questo avviene.
Trasferire l’energia negativa nella pietra chiedendo agli spiriti elementali della terra di usare noi stessi come il mezzo per trasferire l’energia negativa nella pietra. Quando si sente che ciò è avvenuto bisogna prendere la pietra con un panno e purificarlo il prima possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>